Salta al contenuto principale

Giu
/
03
/
2011

Il Burocrate e il bagnino - di Pierluigi Battista

Articolo "Il burocrate e il bagnino" sulla rivista 'Style' allegata al Corriere della Sera.

No, la scelta di <<affittare>> ai privati spiagge e beni demaniali per una novantina di anni (ora ridotta a 20) non è la vergogna raccontata da chi pensa che lo Stato debba fare tutto, occuparsi di tutto, pagare tutto. Spesso un bene pubblico può essere accudito con affetto e rispetto, più da un individuo che se ne occupa quotidianamente, che da un ente anonimo, burocratico, astratto..

Mag
/
20
/
2011

SVILUPPO: BORGO (SIB), DECRETO DA RIVEDERE

A giugno protesta forte negli stabilimenti balneari

“La disciplina del demanio marittimo, per la rilevanza e la molteplicità degli interessi economici e ambientali che coinvolge, merita maggiori approfondimenti, attenzione e cura”.
È questa l’opinione di Riccardo Borgo, presidente S.I.B., Sindacato Italiano Balneari aderente a Fipe-Confcommercio in riferimento al decreto legge del Ministro Giulio Tremonti sullo sviluppo.

Mag
/
13
/
2011

SVILUPPO: BORGO (SIB), STUPITI ED AMAREGGIATI

Il settore necessita di una legge-quadro

“La pubblicazione del decreto sviluppo ha confermato, come ormai da più parti si era dato per certo, che l’art. 3 riguardante gli imprenditori balneari è radicalmente diverso rispetto a quanto sino a ieri noto a tutti e autorevolmente confermato nei molti incontri pre-elettorali svoltisi in tutta Italia” afferma Riccardo Borgo – Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio.

Mag
/
10
/
2011

Nota del Presidente su Decreto Sviluppo

A  TUTTI  I  COMPONENTI  DEL  CONSIGLIO  DIRETTIVO

Cari amici,
in ordine al Decreto Sviluppo approvato dal CDM del 5 maggio u.s. , facciamo seguito alle precedenti comunicazioni per rimetterVi copia delle note che abbiamo predisposto: una sul piano politico e l'altra inerente una analisi tecnico-giuridica del provvedimento.

In quello politico potete constatare che abbiamo inserito una sospensione della ns. valutazione definitiva del provvedimento a testimonianza del fatto che, prima di esprimere il nostro parere finale, abbiamo bisogno di conoscere quelle specificità del decreto che si rivelano di fondamentale importanza per il futuro delle nostre imprese come ad esempio quelle attinenti alle  modalità di affidamento, una chiara definizione dell’oggetto,  l’entità del corrispettivo, ecc.

Mag
/
05
/
2011

SVILUPPO: BORGO (SIB), BENE PER I BALNEARI

Il provvedimento necessita sicuramente di ulteriori chiarimenti e approfondimenti, ma l’obiettivo è quello di tutelare un sistema economico costituito da 30.000 piccole e medie imprese

Apr
/
22
/
2011

PASQUA: SIB, PRONTI A RICEVERE I TURISTI IN SPIAGGIA

Oltre il 50% degli stabilimenti sono aperti, attesi molti stranieri,
prezzi sostanzialmente invariati.

“Stimiamo che oltre 3 milioni di turisti sceglieranno le spiagge italiane per le vacanze di Pasqua, in molte località gli stabilimenti balneari sono aperti con tutti i servizi attivi”, dichiara Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari, aderente alla FIPE/CONFCOMMERCIO che associa circa 10.000 imprese.

Apr
/
21
/
2011

AUDIZIONE COMMISSIONI GENOVA

AUDIZIONE COMMISSIONI 8^ e 10^ RIUNITE
GENOVA  18 APRILE 2011

Il Turismo in Liguria è sicuramente il settore che produce la più importante quota di PIL e di occupazione.  E non potrebbe essere diversamente dato che, ormai da lustri, le grandi aziende delle partecipazioni statali e della siderurgia hanno abbandonato il territorio ligure lasciando appunto al turismo e ai porti il compito di “tenere” l’economia  di questa regione..

Apr
/
14
/
2011

Nota del Presidente 14 aprile 2011

A  TUTTI  I  COMPONENTI  DEL  CONSIGLIO  DIRETTIVO
Cari amici, 
siamo particolarmente lieti di comunicarVi quanto registrato nella giornata di ieri :
 

Apr
/
13
/
2011

DAL SENATO MOZIONE UNICA PER LA CATEGORIA

La realizzazione dei distretti turistico-balneari favorirebbe la ripresa degli investimenti e l’occupazione.

Il Sindacato Italiano Balneari aderente alla FIPE/Confcommercio ha preso atto, con piacere, dell’intenzione assunta dall’Assemblea del Senato di unificare le quattro mozioni presentate dalle varie Forze politiche in un unico testo, da approvare la prossima settimana a larga maggioranza o meglio ancora all’unanimità, in ordine alle problematiche che interessano le imprese balneari.