Salta al contenuto principale

PREZZI: SIB, SPIAGGE PIU’ CARE; INUTILE ALLARMISMO

Mag
/
19
/
2007

Gli imprenditori balneari non sono d’accordo con quanto dichiarato dal Codacons, i dati non sono attendibili. “Devo, purtroppo, constatare che parte in anticipo, quest’anno, il tormentone della guerra dei prezzi nelle spiagge”, afferma Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari che associa circa 10.000 stabilimenti balneari e aderisce a Confcommercio. “Per quanto ci riguarda non siamo affatto d’accordo con quanto dichiarato dal Codacons, continua Borgo, perché noi stessi non siamo ancora in grado di fare una valutazione sufficientemente attendibile in merito ai prezzi dei servizi di spiaggia. Possiamo affermare con certezza, invece, che oltre il 50% degli imprenditori balneari non ha dichiarato modifiche rispetto alle tariffe del 2006, in quanto non ha inviato alle regioni il nuovo listino, mantenendo, di fatto, i prezzi invariati. Per quanto riguarda gli indirizzi del S.I.B. abbiamo invitato gli associati a non adeguare i prezzi dei servizi di spiaggia oltre il tasso d’inflazione. Questi sono i dati che conosciamo, tra qualche giorno potremmo essere più precisi. Auspichiamo, però, conclude Borgo che per il nostro settore non si cominci a creare un inutile allarmismo”.

Roma, 19 maggio 2007

Allegato